Da 20 anni insieme per le famiglie che nascono!

Trattamenti Osteopatici

Servizio a cura di Silvia Baraggiolo, osteopata e fisioterapista

Per informazioni e appuntamenti:
Silvia 338 352 8524

​Cos’è l’osteopatia?

L'Osteopatia è una terapia manuale, complementare alla medicina classica che nasce alla fine dell'Ottocento negli Stati Uniti. Il suo fondatore, un medico americano di nome Andrew Taylor Still, intuisce la relazione tra l'equilibrio funzionale del corpo umano e la sua naturale tendenza verso la salute e l'auto-guarigione.

Una postura scorretta, le sequele di un evento morboso, di un intervento chirurgico o di un trauma, generano spesso una riduzione della mobilità di una o più strutture corporee. L’organismo risponde con adattamenti compensatori che però possono portare col tempo all’insorgere di dolore o di vere e proprie sindromi funzionali invalidanti.

L’ obiettivo del trattamento osteopatico è il ripristino della mobilità fisiologica, con un conseguente miglioramento del metabolismo tissutale.

Usando differenti tecniche manipolative, l'osteopata applica specifiche forze correttive per ridurre le restrizioni articolari e i disallineamenti.

Il grado di mobilità recuperato si traduce così in uno stimolo riorganizzativo ed in una ridistribuzione delle sollecitazioni meccaniche; ne consegue una riduzione degli stress articolari, minor fatica e maggior benessere per l’organismo.

 

In gravidanza

Durante i mesi che vanno dal concepimento al parto sia la donna che il nascituro subiscono profonde trasformazioni.

Il bambino che cresce nel grembo materno porta ad uno spostamento del centro di gravità. La donna attua un cambiamento strutturale anatomico e fisiologico per poter ottenere il miglior equilibrio possibile per ospitare il bimbo.             

Questo porta ad importanti cambiamenti posturali, i quali saranno necessariamente integrati nell’equilibrio generale della nuova coppia.

Le possibilità di adattamento sono davvero infinite ma a volte capita che qualche parte della struttura non riesca ad adeguarsi a questo cambiamento creando un conflitto funzionale energicamente dispendioso ed impegnativo da un punto di vista fisiologico.

Lo scopo del trattamento osteopatico è quello di donare alla mamma benessere ed equilibrio che le permetteranno di vivere una gravidanza serena, accompagnandola ad un parto il più possibile naturale e privo di complicazioni.

L'osteopata, attraverso manipolazioni mirate, ristabilisce l’elasticità dei tessuti, soprattutto quelli connettivali; rende mobili le articolazioni, in particolare quelle sacro-iliache e sacro-lombari e i tessuti che le compongono, ossia i legamenti e le fasce muscolari.

Previene dolori e contratture, facilitando la funzionalità respiratoria, migliorando eventuali problemi circolatori, eliminando blocchi muscolo-scheletrici e liberando da stress e tensioni emotive.

Risulta quindi utile in caso di: cefalea e cervicalgia, lombalgia e sciatalgia, stitichezza, cistite, difficoltà respiratoria, dolori viscerali da compressione, varici, emorroidi, pubalgie.

Va ricordato che il trattamento osteopatico, in quanto medicina complementare, non dispensa dalle normali visite ginecologiche e dalla preparazione pre-parto.

A tutte le future mamme iscritte ai nostri corsi di accompagnamento alla nascita, offriamo una valutazione osteopatica gratuita.

Osteopatia pediatrica e neonatale

Durante il parto il neonato può essere posto al rischio di alcuni disturbi somatici a causa di particolari situazioni: presentazione podalica, travaglio lungo e difficile, parto gemellare, uso di anestesia epidurale, ventosa, parto indotto.

Tutte queste situazioni possono alterare la struttura del bambino con effetti a breve e lungo termine, che si potrebbero manifestare con torcicolli, otiti, reflusso e rigurgiti frequenti, difficoltà di suzione, irrequietezza, insonnia, coliche fino ad arrivare a problematiche posturali anche importanti visibili solo dopo qualche anno.